Protesi dentali PEEK

Dentiere supportate da impianti

Nella nostra clinica odontoiatrica in Ungheria, stiamo lavorando nel combinare insieme dentiere fisse e rimovibili con le rispettive vantaggiose caratteristihe materiali. In questi casi, le implantologie dentali mantengono un grosso ponte che è solo leggermente supportato dalle gengive, le gengive adiacenti all’impianto rimangono libere, così da poter essere facilmente lavate semplicemente spazzolandole.

Protesi dentali PEEK

Una parte rimovibile, che possa essere bloccata con due barre, viene piazzata su questo ponte, in modo tale che la protesi sia simultaneamente bloccata ma rimovibile. Il paziente potrà rimuoverla per le pulizie. Un piccolo strumento viene utilizzato per aprire i blocchi, i quali potranno sempre esser trovati nella stessa posizione e la protesi può facilmente essere rimossa. I vantaggi di questo metodo stanno nei materiali utilizzati.

La parte rimovibile, conosciuta anche come parte secondaria, consiste in un composito, abbreviato come PEEK, la cui durezza equivale a quella delle ossa umane. Possiamo aggiungerci denti prefabbricati o fatti su misura con questo composito. In questo modo, la rottura della porcellana viene evitata, ed al suo posto, c’è un delicato contatto che può anche proteggere gli impianti.

Se un dente viene danneggiato o la gengiva si ritira negli anni, queste dentiere possono essere facilmente riparate e riallineate fuori dalla bocca. Questa dentiera può essere larga quanto i denti originali e, se necessario, può essere equippaggiata da gengive in plastica, le quali possono fare da supporto per le labbra.